Emilia Sensale

Poetessa e Scrittrice, Artista, Giornalista, nata a Napoli il 12 marzo 1989, vive a Napoli dove studia all'Università 'L'Orientale' dopo essersi diplomata al Liceo Classico 'Vittorio Emanuele II'. Vincitrice di numerosi concorsi letterari nazionali ed internazionali, amante della fotografia, della pittura e dell'arte del ricamo e dell'uncinetto, attualmente collaboratore per il quotidiano ROMA e impegnata in Uffici Stampa e in Social Media Marketing, è anche giornalista enogastronomica e scrive per 'I Templari del Gusto', 'SaporiCondivisi', 'CampaniaChe' e 'Campania Food Porn', scrive poi per la versione cartacea e per la versione online di 'CasoriaDue' e su 'Gazzetta di Napoli'.

Site menu:

Categorie

Cerca nel sito

Profili di Emilia

Archivio

Calendario

marzo: 2019
L M M G V S D
« giu    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Tag

Ventidue birre e calde bontà di carne al Sinclair Scottish Pub

di Emilia Sensale

NAPOLI – Il freddo richiama la necessità di qualcosa di caldo: il gelo 12507518_470274136511723_8599495850214340318_ntristemente statico di una assenza attrae il bisogno di un caldo abbraccio così come una fredda serata invernale può risvegliare la voglia di un prodotto caldo da mettere sotto i denti. In una fredda sera di questo gennaio che è simbolo di un inverno orgogliosamente tale, mi sono trovata al Vomero, esattamente in Piazza Medaglie D’Oro, dove a pochi passi c’è il Sinclair Scottish Pub e soprattutto vi sono tutte le bontà di carne che rendono caldo lo stomaco ma anche il cuore.

12507157_470273913178412_1954397122696625977_nIl Sinclair ha già numeri importanti: è una realtà che ha una storia di circa diciotto anni ed è capace di soddisfare i palati di chiunque grazie a un menu di carne che spazia dalla bistecca ai gustosi panini, tra condimenti di prima qualità e contorni squisiti (da provare le melanzane e le patatine decisamente non classiche, morbide al tocco delle labbra ma ugualmente croccanti, una vera 12507463_470273809845089_5094227065936215571_nmagia), fino ad arrivare a un’ampia scelta di ventidue (sì, ventidue!) birre tra le quali sicuramente si può trovare la propria. Restando comodamente seduti in un ambiente accogliente, meravigliosamente ligneo, dove l’autentica atmosfera da pub si incontra con il gusto moderno e il colore azzurro delle bandiere del Napoli (il proprietario è, infatti, un grande tifoso della squadra partenopea), si può provare ad esempio il 12417838_470274073178396_1254852862275359437_nCremino, panino con hamburger di chianina con un trionfo di funghi in una crema densa e prelibata, oppure il Supreme, panino con hamburger di chianina e cheddar (formaggio di pasta dura) e un letto di burro di arachidi che lascia sulle labbra il sapore di una gustosa e calda felicità non più lontana. Per concludere, una fetta di cheesecake artigianale, alla frutta o al cioccolato è il lato dolce che fa sempre piacere. 

CLICCA QUI PER VEDERE TUTTE LE FOTO

Napoli Club Cuore Azzurro, una piccola grande realtà partenopea in Piemonte

di Emilia Sensale 

C'è un piccolo grande cuore pulsante colorato d'azzurro in Piemonte: è il 'Napoli Club Cuore Azzurro', nato nel 2007 tramite la passione di un gruppo di tifosi partenopei residenti nella zona di Cambiano e che oggi conta circa duecentoquaranta iscritti. Posso dire che è stato napoliclubcambianotorinouno dei primi Napoli Club che nella mia carriera di giornalista, iniziata anni fa proprio occupandomi delle vicende sportive del Napoli Calcio, tramite i contatti con il presidente Pietro Mitrione, persona simpatica e dal grande cuore (azzurro, s'intende), che a fine 2015 ha presentato a Portici anche il suo libro 'COSE 'E DIO E MALE PAROLE', il ricavato del quale sarà da lui devoluto all'IStituto per la ricerca e la cura dei tumori di Candiolo (TO). Mio desiderio è rivolgere questo umile omaggio a un grande Napoli Club formato davvero da belle persone. 

Torna in campo LineAzzurraGOL, prima intervista del 2014 ad Alberto Caccia

di Antonino Fiorino

Il nuovo ciclo della rubrica "LineAzzurragol", creata da Emilia Sensale e curata con il collega e fidanzato Antonino Fiorino, si apre con un'intervista al cantautore napoletano di nascita e di fede calcistica, Alberto Caccia, con il quale affrontiamo diverse tematiche riguardanti il Napoli impegnato sui tre fronti campionato-Europa League-Coppa Italia. Stretto giro di boa per i ragazzi di Benitez che, nell'arco di tre settimane, si troveranno a fronteggiare questo importante crocevia della stagione capace di rafforzare le certezze della squadra e di puntellare ancora altri aspetti come la fase difensiva e l'equilibrio tattico tanto caro all'allenatore spagnolo. Alberto Caccia, da cantautore e anche da tifoso azzurro, spera di poter dedicare al più presto nuovi brani alla squadra come fatto già in passato e questa volta con una sorpresa in più per tutti, magari a coronamento di un prestigioso traguardo raggiunto.

 

 

Presentazione progetto Arriap col Cardinale Sepe e il Presidente SSC Napoli Aurelio De Laurentiis

CIMG5633È stato presentato in conferenza stampa, nella mattinata di venerdì 10 gennaio 2014 presso la Chiesa di Santa Maria Donnaregina Vecchia, il Progetto Arriap, vale a dire la prima scuola di calcio per strada. Il progetto, che si pone l'obiettivo primario di offrire nuove opportunità ai più giovani, attraverso la realtà ludica e educativa di uno sport, in una società spesso avara di speranze per il futuro e orizzonti di serenità per il presente, è promosso dall'Arcidiocesi partenopea in collaborazione con la Società Sportiva Calcio Napoli e coinvolgerà migliaia di ragazzi. Alla conferenza stampa hanno partecipato in qualità di relatori, tra gli altri, l'Arcivescovo di Napoli Cardinale Crescenzio, il presidente Arriap Pasquale Russiello e il Presidente del Napoli Calcio Aurelio De Laurentiis, quest'ultimo sempre disponibile ad ascoltare e a rendere concrete le proposte di solidarietà del Cardinale. "Napoli è una realtà particolare, la si deve conoscere a fondo per capirla davvero e amare senza 'se' e senza 'ma', questa è una componente importante anche nelle trattative di Calciomercato" ha affermato il Presidente del club azzurro De Laurentiis intervenendo durante la conferenza, mentre a margine dell'incontro l'Arcivescovo di Napoli ha ribadito l'importanza del bene che è una realtà positiva, come lo è la solidarietà e la legalità, e che progetti come quello presentato, che celebrerà il primo calcio d'inizio il prossimo 26 gennaio, allontanano i giovani dalla strada e dalla realtà senza scrupoli della criminalità organizzata. Ai nostri microfoni intervengono il Cardinale Sepe e il Presidente De Laurentiis. 

 

Instagram