Emilia Sensale

Poetessa e Scrittrice, Artista, Giornalista, nata a Napoli il 12 marzo 1989, vive a Napoli dove studia all'Università 'L'Orientale' dopo essersi diplomata al Liceo Classico 'Vittorio Emanuele II'. Vincitrice di numerosi concorsi letterari nazionali ed internazionali, amante della fotografia, della pittura e dell'arte del ricamo e dell'uncinetto, attualmente collaboratore per il quotidiano ROMA e impegnata in Uffici Stampa e in Social Media Marketing, è anche giornalista enogastronomica e scrive per 'I Templari del Gusto', 'SaporiCondivisi', 'CampaniaChe' e 'Campania Food Porn', scrive poi per la versione cartacea e per la versione online di 'CasoriaDue' e su 'Gazzetta di Napoli'.

Site menu:

Categorie

Cerca nel sito

Profili di Emilia

Archivio

Calendario

novembre: 2017
L M M G V S D
« giu    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Tag

Archivio della categoria 'Spettacoli'

Laurea a Totò a 50 anni dalla morte, Franceschini: “Cresciuto a pane e Totò”

IMG_8728NAPOLI – Nella mattinata di mercoledì 5 aprile 2017 è stata assegnata la laurea in discipline della musica e dello spettacolo ad Antonio de Curtis, in arte Totò. L'attestato è stato consegnato nelle mani della nipote Elena durante la cerimonia tenutasi nell’aula magna della sede centrale dell'Università 'Federico II' di Napoli, a cinquanta anni dalla scomparsa del principe della risata "che è Napoli ed è in ogni Napoletano sempre, è immortale", come dichiara il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris. 
Il riconoscimento è stato 'suggerito' da un illustre laureato dello stesso ateneo, vale a dire Renzo Arbore che è intervenuto commosso all'incontro, al quale ha partecipato anche il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca  e il Ministro per i Beni culturali Dario Franceschini che ha dichiarato di essere "cresciuto a pane e Totò". 

 

Al MANN mostra d’arte ed evento gastronomico ‘Carlo III e il Cuoco Galante’

Doppio appuntamento nel pomeriggio di mercoledì 14 dicembre 2016, presso il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, dedicato alla storia napoletana di stampo borbonico. Dopo l'inaugurazione, infatti, della mostra 'Carlo III e le antichità' a cura di Valeria Sampaolo, mostra incentrata sulla figura di Carlo di Borbone come divulgatore delle scoperte della nascente archeologia e che ha visto un collegamento diretto con Madrid e Città del Messico, è stato proposto un grande momento di degustazione per tutti i partecipanti. In particolare, l'evento gastronomico dal titolo 'Carlo III e il Cuoco Galante', che ha visto la partecipazione di varie eccellenze territoriali partenopee che hanno proposto le loro opere legate alla tradizione culinaria del periodo borbonico, è il quarto evento della manifestazione 'Alla tavola dei Borbone'. La proposta gastronomica offerta comprende Mozzarella di Bufala Campana DOP mozzata a mano, fior di ricotta, burrata, affumicato di bufala e provolone di bufala. Si continua poi con la "Torta Rustica alla Cavalcanti" con ricotta e uova e salumi all'interno, poi Baccalà alla Marinata (anch'essa ricetta di Ippolito Cavalcanti) e i dolci graditi ai Borbone, quali la Pastiera Maria Teresa, Babà Re Stanislao, Sfogliatella dell’800 e Mostaccioli realizzati con mosto d’uva. 

 

Emilia Sensale live negli studi di Radio Amore Napoli 29set16

La giornalista Emilia Sensale interviene live nella serata di giovedì 29 settembre 2016 dagli studi di Radio Amore Napoli per 'La Grande Notte delle Parole' di e con Ivan Scudieri. 

 

Napoli Pizza Village 2016 sul lungomare partenopeo

Sono cinquanta le pizzerie che partecipano alla sesta edizione del Napoli Pizza Village. La grande manifestazione dedicata alla pizza napoletana si celebra sul lungomare partenopeo dal 6 all’11 settembre 2016 dalle ore 18 fino a mezzanotte e per quest’anno gli organizzatori sperano di confermare o proprio di superare i numeri del 2015, anno in cui sono state registrate le 600mila presenze e sono state sfornate più di 100mila pizze. Il Napoli Pizza Village ospita anche la 15esima edizione del Campionato Mondiale del Pizzaiuolo – Trofeo Caputo.
L’ingresso all’evento è totalmente gratuito mentre il menu completo ha un costo di 12 euro e comprende pizza, bibita, dolce o gelato e caffè; vi è poi la possibilità di comprare un tagliando di 15 euro per il menu solidale, che comprende i tre euro a favore dei terremotati del centro Italia e un gadget del Napoli Pizza Village. I biglietti possono essere acquistati alle numerose casse presenti sul lungomare oppure all’indirizzo pizzavillage.it, sito sul quale è possibile scoprire i tantissimi convegni e gli spettacoli con nomi noti del cabaret in programma durante i giorni della manifestazione. 
CLICCA QUI per vedere tutte le foto. 

 

Instagram