Emilia Sensale

Poetessa e Scrittrice, Artista, Giornalista, nata a Napoli il 12 marzo 1989, vive a Napoli dove studia all'Università 'L'Orientale' dopo essersi diplomata al Liceo Classico 'Vittorio Emanuele II'. Vincitrice di numerosi concorsi letterari nazionali ed internazionali, amante della fotografia, della pittura e dell'arte del ricamo e dell'uncinetto, attualmente collaboratore per il quotidiano ROMA e impegnata in Uffici Stampa e in Social Media Marketing, è anche giornalista enogastronomica e scrive per 'I Templari del Gusto', 'SaporiCondivisi', 'CampaniaChe' e 'Campania Food Porn', scrive poi per la versione cartacea e per la versione online di 'CasoriaDue' e su 'Gazzetta di Napoli'.

Site menu:

Categorie

Cerca nel sito

Profili di Emilia

Archivio

Calendario

febbraio: 2015
L M M G V S D
« gen   mar »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
232425262728  

Tag

ARTEmy’s – Due colori per uno scaldacollo in lana all’uncinetto che scalda anche il cuore

Il mio fidanzato Nino mi ha regalato per San Valentino 2015 un bel po’ di bellissimi morbidi gomitoli di vario genere, alcuni con una grande percentuale di lana e non solo (ad esempio, con interessanti presenze di morbido mohair), ma soprattutto mi ha regalato gli uncinetti dal num. 7 al num. 12 per poterli lavorare al meglio. Ammetto di non aver avuto mai prima di quel momento esperienza con uncinetti così grandi, prodotti in plastica probabilmente perché altrimenti risulterebbero troppo pesanti e pericolosi da gestire, ma già dai primi tentativi son riuscita a portare in porto un ottimo risultato.

Scaldacollo Nino San Valentino 2015Ho realizzato uno scaldacollo con due colori, avviando con uncinetto num. 9 dapprima una dozzina di catenelle (il numero di catenelle corrisponde alla grandezza desiderata, consiglio sempre di continuare il lavoro sulla verticale e non in orizzontale poiché così risulta più facile e di immediata soddisfazione), sulle quali ho poi lavorato quaranta righe (otto gruppi da cinque righe ciascuno) di maglie basse secondo uno schema da me ideato sul momento 3 MAGLIE BASSE – 2 CATENELLE – 3 MAGLIE BASSE – 2 CATENELLE – 3 MAGLIE BASSE; ho notato che lavorare le maglie alte con uncinetti grandi non rende nel lavoro, creando un incrocio di fili e non un punto alto, ecco perché ho lavorato solo con la maglia bassa. Per chiudere il lavoro in maniera circolare, basta lavorare un punto basso con uncinetto di una misura più piccola. Il mio fidanzato ne è stato molto felice ed io ne sono felice doppiamente! 

Scrivi un commento





Instagram