Emilia Sensale

Poetessa e Scrittrice, Artista, Giornalista, nata a Napoli il 12 marzo 1989, vive a Napoli dove studia all'Università 'L'Orientale' dopo essersi diplomata al Liceo Classico 'Vittorio Emanuele II'. Vincitrice di numerosi concorsi letterari nazionali ed internazionali, amante della fotografia, della pittura e dell'arte del ricamo e dell'uncinetto, attualmente collaboratore per il quotidiano ROMA e impegnata in Uffici Stampa e in Social Media Marketing, è anche giornalista enogastronomica e scrive per 'I Templari del Gusto', 'SaporiCondivisi', 'CampaniaChe' e 'Campania Food Porn', scrive poi per la versione cartacea e per la versione online di 'CasoriaDue' e su 'Gazzetta di Napoli'.

Site menu:

Categorie

Cerca nel sito

Profili di Emilia

Archivio

Calendario

settembre: 2014
L M M G V S D
« ago   ott »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Tag

Archivio del settembre 17th, 2014

L’attesa di una risposta

Dio, ti ringrazio. 
EmiliaSensale_18Ogni volta che per me è accaduto qualcosa di terribile, ogni volta che demoralizzata non riuscivo a guardare l'orizzonte, ogni volta che ho avuto paura per il mio futuro… ho sempre trovato la forza di andare avanti. Dopo ogni caduta mi son rialzata, ho tolto la polvere dai miei vestiti e ho continuato il cammino, sempre da sola, ed io ti ringrazio per tutta la forza che mi hai donato. 
È proprio vero: comprendiamo quanto importante sia per noi una persona nell'immaginare o nel provare la sua assenza, così come comprendiamo quanto per noi sia importante una semplice risposta, anche un breve sussurro, uno sguardo, un incontro, dall'ansia della nostra attesa. E, mentre aspettiamo, il nostro cuore culla una sola speranza, nitida, senza dubbi, senza più paure: è quello ciò che vogliamo fare. 
Dio, hai fatto in modo che in questi giorni mi arrivassero risposte, hai fatto in modo che il mio fisico ritrovasse un po' di equilibrio, hai fatto in modo di farmi scoprire i falsi amici opportunisti nei miei confronti e di darmi la maturità di apprezzare meritatamente i bei rapporti personali e professionali che sto instaurando tra mille difficoltà. Dio, sento che farai in modo un giorno che dentro al cuore riuscirò anche a perdonare chi con me fu violento e così potrò far pace in parte coi miei incubi. GRAZIE. Non ti deluderò. Non mi deluderò. 

Instagram