Emilia Sensale

Poetessa e Scrittrice, Artista, Giornalista, nata a Napoli il 12 marzo 1989, vive a Napoli dove studia all'Università 'L'Orientale' dopo essersi diplomata al Liceo Classico 'Vittorio Emanuele II'. Vincitrice di numerosi concorsi letterari nazionali ed internazionali, amante della fotografia, della pittura e dell'arte del ricamo e dell'uncinetto, attualmente collaboratore per il quotidiano ROMA e impegnata in Uffici Stampa e in Social Media Marketing, è anche giornalista enogastronomica e scrive per 'I Templari del Gusto', 'SaporiCondivisi', 'CampaniaChe' e 'Campania Food Porn', scrive poi per la versione cartacea e per la versione online di 'CasoriaDue' e su 'Gazzetta di Napoli'.

Site menu:

Categorie

Cerca nel sito

Profili di Emilia

Archivio

Calendario

novembre: 2013
L M M G V S D
« ott   dic »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Tag

Archivio del novembre 12th, 2013

Sfornate grandi novità alla Pizzeria ‘La Notizia’: trionfo dei sensi con le pizze di Enzo Coccia, le foto di Gilda Valenza e il ‘robot-pizzaiolo’ presentato dal Prof. Bruno Siciliano

NAPOLI – Un vero trionfo dei sensi è stato possibile nella serata di lunedì 11 novembre 2013, dove il gusto ha incorniciato lo sguardo attento attraverso una vera e propria festa di odori e sapori e un viaggio nel tatto umano replicabile grazie alle meraviglie della robotica ha permesso suggestioni indimenticabili.

 Coccia 1Nell’encomiabile opera di divulgazione del piatto napoletano per eccellenza, ossia la pizza, i vari esponenti di questa vera e propria arte cercano sempre di essere al passo coi tempi con sguardo, però, costantemente rivolto all’osservanza della sua tradizione secolare. Tra i tanti nomi che col tempo si son resi degni rappresentanti di questo “inestimabile patrimonio per la città e il turismo, noto in tutto il mondo”, come egli stesso lo ha definito, spicca l’attività portata avanti con impegno e dedizione da Enzo Coccia, titolare della pizzeria “La Notizia” ubicata in Via Michelangelo da Caravaggio a Napoli. “Il punto focale di questo evento è ovviamente la pizza – afferma Coccia ai microfoni dei giornalisti Emilia Sensale e Antonino Fiorinointesa come calamita, attrattore di tanti discorsi tra il sociale, l’arte e la tecnologia. Non conta solo l’aspetto tecnico di preparazione della pizza – continua – ma bisogna capire che essa rappresenta la fotografia più fedele della nostra città, storia ed essenza, noi pizzaioli dobbiamo continuare a divulgarla al mondo intero come fiore all’occhiello, come simbolo rappresentativo dell’Italia”.

Coccia 2Tra le tante novità che gravitano intorno all’universo illimitato della pizza, Enzo Coccia ha voluto organizzare, in collaborazione con la giornalista Laura Gambacorta, un’iniziativa che andasse ad abbracciare tanti argomenti attirando inevitabilmente l’attenzione e la curiosità dei partecipanti. Il titolo dell’evento, “Good news @ La Notizia”, non è solo alternativo, ma racchiude essenzialmente tutta una serie di novità interessanti ed accattivanti. Oltre alla degustazione di pizze preparate con cura e risalto dei sapori tra i prodotti tipici del nostro territorio, come la mozzarella e la provola di bufala, i pomodorini del Piennolo e il pomodoro San Marzano, ma anche i puparuoli friarelli, solo per citarne alcuni, gli astanti hanno potuto ammirare anche il fotoreportage firmato da Gilda Valenza sul corso che Enzo Coccia ha svolto nella casa circondariale femminile di Pozzuoli, il video spot de ‘La Notizia’ con la regia di Alfonso Postiglione e l’ultimo progetto ideato dal Prof. Bruno Siciliano, docente all’Università Federico II di Napoli, in altre parole il RoDyMan, il robot in grado di fare una pizza e, dunque, di replicare movimenti umani con una destrezza mai vista prima; il progetto, di stampo europeo ma dalla genesi squisitamente partenopea, ha Coccia 6visto il coinvolgimento dello stesso Enzo Coccia, che ha replicato in fase di ricerca i movimenti necessari per lavorare l'impasto e infornare una pizza, ma il robot non sostituirà la figura del pizzaiolo bensì ha imparato all'arte della pizza per conoscerne l'attività dinamica di realizzazione che potrebbe essere utilizzata per attività mediche come nella riparazione di arti umani e per assistere gli anziani. “La collaborazione con Enzo Coccia – sottolinea il Prof. Siciliano sempre ai microfoni della rubrica ‘Non c’è Sensale senza Fiorino’ in onda su TELE FUTURA – concretamente si tradurrà nel fargli indossare una suite senso rizzata, con la quale riusciremo a registrare tutti i suoi movimenti e da qui a cinque anni potremo ottenere un robot capace di replicare tutte le movenze dell’essere umano partendo proprio dalla veloce e precisa manipolazione della pizza – conclude – come strumento di presa immediata e facile divulgazione verso le future generazioni”.

Video visibile anche all’indirizzo http://www.youtube.com/watch?v=OklGf9io8LE mentre le foto sono visibili su www.facebook.com/SensaleFiorino 

Emilia Sensale e Antonino Fiorino

GIORNALISTI

emiliantonino@libero.it

Instagram